Cardiofrequenzimetri da polso

Come si può leggere sul sito internet https://sceltacardiofrequenzimetro.it/, esistono due macro categorie di cardiofrequenzimetri disponibili sul mercato. La prima è quella a fascia, che si applica sul torace e grazie a degli elettrodi rileva i bpm, la seconda è quella più diffusa – argomento centrale di questo breve articolo – ovvero i cardiofrequenzimetri da polso.

Questi prodotti sono i più venduti in assoluto, in quanto sono comodi da utilizzare e molto poco invasivi (soprattutto rispetto all’altro tipo di prodotto). Comodi e versatili, questi articoli sono la scelta migliore per poter monitorare il nostro battito cardiaco in ogni momento. Ma cosa sono nel dettaglio? Come funzionano?

Un cardiofrequenzimetro da polso è, nell’aspetto e nell’estetica, molto simile a un orologio. Grazie ai suoi sensori ultra sensibili il prodotto è in grado di rilevare, misurare e registrare la frequenza cardiaca di chi lo indossa. Questo serve soprattutto durante un allenamento, in quanto possiamo sempre renderci conto di quanto stiamo stressando il nostro corpo. In caso di tachicardia, ovvero di un numero troppo alto di bpm (battiti cardiaci per minuto), è bene prendere le misure necessarie per ristabilire una normale frequenza cardiaca. Dovremo quindi rallentare o interrompere l’allenamento, e calmare il cuore. In caso contrario, ovvero se il cuore batte troppo lentamente, potremo essere vittime di un calo di zuccheri o di un affaticamento eccessivo. Grazie allo strumento possiamo tenere sotto controllo tutte le variazioni del nostro battito, e allenarci in tutta tranquillità e senza correre rischi.

Il fatto di poter portare sempre con noi il cardiofrequenzimetro da polso è un grande vantaggio. È possibile misurare i bpm anche durante un allenamento all’aria aperta, e in qualsiasi momento del giorno. Solitamente questi strumenti sono dotati di uno schermo, sul quale è possibile leggere le rilevazioni del cardiofrequenzimetro.

I costi possono variare di molto, in base al modello scelto e alle funzioni disponibili per quel preciso articolo. Di solito non sono prodotti molto costosi, soprattutto se optiamo per un modello base dotato delle principali funzioni. Se invece abbiamo bisogno di un articolo più completo e con funzioni tecnologiche è ovvio che il costo del prodotto sale (e spesso anche di molto).