Cuscini per cervicale, come investire sui migliori

Se non affrontata per tempo, la cervicalgia può estendere i suoi tentacoli anche ad altre parti del corpo, causando dolori alle braccia, sciatalgie, indolenzimenti muscolari e, soprattutto, condizionando in peggio l’umore e l’approccio alla vita di tutti i giorni. Cerchiamo, innanzitutto, di capire da cosa parte il dolore al collo, che si manifesta soprattutto di notte. C’è chi dà la colpa al materasso, chi al letto nel suo insieme. Partiamo col dire che un risveglio accompagnato da fitte insopportabili al collo e all’area cervicale nel suo insieme è dovuto, oltre ai suddetti motivi oggettivi, a un cuscino inadeguato. Assodato ciò, il problema si risolve cambiando guanciale e sostituendolo con un buon cuscino per cervicale, il giusto investimento per tornare a vivere meglio, senza l’assillo del male e di una forzata convivenza col dolore.

Tutto sta, a questo punto, ad investire sul prodotto giusto. Di cuscini, così come di mille altri prodotti che millantano miracoli, ce ne sono davvero troppi. Anche i cuscini per cervicale vanno presi con le molle, tanto per restare in tema, valutati per ciò che sono, senza eccessi e soprattutto senza fuorviarne le reali potenzialità, solo così sarà possibile trarne beneficio dopo un’attenta valutazione, magari assistita da consulenti medici, sulla scelta del prodotto giusto. Se non si è ancora deciso su quali modelli orientarsi per l’acquisto, potrà essere utile una carrellata esplicativa di prodotti in commercio, disponibile su questo sito sui cuscini per cervicale, calibrati per esigenze diverse, ognuno con caratteristiche specifiche e ‘sui generis’, tutte valide proposte di mercato, a partire da modelli testati e certificati di collaudata qualità. Prendiamo, ad esempio, i cuscini per cervicale Core Products. Cos’hanno di speciale?

Questi modelli nascono proprio per dare un contributo al riequilibrio dell’allineamento spina dorsale-collo e lo fanno mediante un particolare incavo al centro del cuscino progettato per accogliere il capo del soggetto affetto da cervicalgia. Ai bordi il cuscino presenta supporti che sostengono il collo durante la notte per conciliare un sonno più rilassato e regolare. Questa posizione, indotta dal cuscino cervicale in oggetto, contribuisce al ripristino del corretto allineamento della colonna vertebrale con spalle, collo e nuca che rappresentano insieme alle spalle la zona dolorante.